« Felicità per la liberazione. E poi? | Principale | Mastrogiacomo - 2 »

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Furio

L'alternativa al "fare la bestia" è sempre essere annientato, ma senza nemmeno aver reagito. Questa è la cruda realtà. E questa è la scelta, se non si riesce mai a realizzare la pace.
E' vero che il sistema "dente per dente" se non fermato porterà alla lunga alla distruzione di entrambi i popoli, ma tocca sostanzialmente ai palestinesi la realizzazione delle pace, semplicemente ACCETTANDOLA (invece di continuare col terrorismo ad oltranza e considerare ogni atto di distensione di Israele una debolezza incoraggiante ed una conferma per la loro strategia terroristica).
E, molto importante, tocca anche a noi da questa sponda del Mediterraneo, NON assumere posizioni filo-palestinesi, NON inneggiare mai al terrorismo palestinese ed al massacro degli israeliani, NON vedere gli israeliani in chiave distorta, ma cercare di convincere i palestinesi alla pace. Il nostro appoggio politico ed ideologico alla "causa palestinese" è per il terrorismo palestinese un ingranaggio benedetto della loro strategia globale di guerra ad Israele e produce l'ovvio effetto di incoraggiarli e spingerli verso la distruzione di Israele anzichè verso la pace.

Furio - moog58m@libero.it

alex

Se tu leggessi delle faide che avvengono nella "civilissima" italia e che riguardano alcuni comuni della calabria, scopriresti che "sangue chiama sangue" e che ogni morto ammazzato da una parte nè provoca due dall'altra e così via.
Ci sono faide che sono durate molti decenni e che sono ternminate solo quando le due famiglie si sono completamente annientate. Erano dello stesso paese, non avevano motivi "pseudoreligiosi", "razziali" o "politici" epperò si sono ANNIENTATI.
questo è come si comporta l'uomo quando vuole fare la "bestia" (e ci riesce benissimo).
Mi dispiace ma la penso così. E il sistema "dente per dente" porterà, se non bloccato in tempo, alla lenta ma inesorabile distruzione del popolo israeliano e palestinese
alex

Furio

Riporto dal testo: "Ma i politici israeliani insistono nella politica dei muscoli nei confronti dell'Intifada. Continuano a distruggere case di palestinesi, bombardare villaggi."
Ma non lo sai che "bombardano i villaggi" per ritorsione per attentati subiti?

"Come possono mai pensare che questo sia la via migliore per la pacce nella regione?"
Te lo dico io, come. Se gli israeliani reagiscono agli attentati palestinesi ribattendo colpo su colpo e facendo piangere anche loro, può darsi che i palestinesi un giorno si stanchino di questa guerra e scelgano la pace. Se invece non reagissero e si tenessero tutti gli attentati, i palestinesi non farebbero che ringalluzzirsi pure e calcare ulteriormente la mano.
Giova ricordare che dopo che Israele ha restituito Gaza, i palestinesi si sono messi a lanciare proprio da lì i missili sulle città israeliane, ed hanno celebrato l'atto di distensione israeliano come un successo della loro strategia terroristica.
(E non vedo perchè poi gli israeliani dovrebbero stare a farsi macellare dagli uomini-bomba senza dover reagire).

E perchè metti le foto delle vittime palestinesi dei soldati israeliani e non quelle dei civili israeliani dilaniati dagli attentati? E perchè il terrorismo palestinese è "disperato", quasi a giustificarlo, quando basterebbe che la smettessero con gli attentati e la guerra per avere finalmente anche loro LA PACE?

Ecco anche quì la solita visione distorta ed il solito giudizio distorto che sfavoriscono Israele e favoriscono i palestinesi.

Vorrei ricordare che la PACE e la dottrina "due popoli, due stati" le si potrebbe realizzare subito subito, se solo i palestinesi rinunciasseo alla guerra "santa" ed al terrorismo, perchè allora terminerebbero anche le ritorsioni israeliane, ed una volta realizzata la pace terminerebbero anche le esecuzioni mirate di terroristi palestinesi.

Giulia

Bel post, Ciao Giulia

I commenti per questa nota sono chiusi.

nonuke

L'universo blog

La mia foto

marzo 2014

lun mar mer gio ven sab dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Il lampo

Avvertenze

  • Creative Commons License
    Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
  • Per quanto riguarda la privacy...
    Questo blog non gestisce dati di nessun tipo e non raccoglie ed inserisce vostri dati in nessuna banca dati. Comunque mandare una Email per avere qualsiasi informazione
  • I vostri commenti..
    Devono essere rispettosi delle opinioni altrui e non andare contro la legge nè offendere nessuno. Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti, come ogni tentativo di diffamazione di terze persone. Verranno respinti i commenti che non seguono questi criteri. Ognuno è il solo responsabile di quello che scrive, civilmente e penalmente e scarica da ogni responsabilità il titolare del blog il quale comunque appena possibile eliminerà tutti i commenti giudicati contrari alle normative vigenti. Purtroppo sono stato costretto da ripetuti commenti diffamatori verso terze persone ad attivare la moderazione degli annunci. Avrei preferito non farlo, ma non posso correre il rischio di accorgermi dopo parecchio tempo di un commento a rischio diffamazione. Per il resto si accettano di buon grado opinioni divergenti, anzi opinioni diverse aiutano a capire meglio la realtà che ci circonda. Aspettiamo quindi un vostro contributo anche critico... basta argomentare le critiche e siete ben accetti!! Non spammate prego (ovvero non speditemi una valanga di commenti uguali o quasi) altrimenti i vostri commenti saranno tolti (e non lamentatevi poi....) Bisogna sapere usufruire nella maniera giusta della libertà di espressione!!
  • questo sito non è...
    Un periodico giornalistico o una agenzia di stampa. Neanche un luogo dove si commercia o si fanno operazioni economiche. Talvolta il Blog si interessa a titolo meramente didattico e divulgativo di arte, musica o altre forme artistiche di comunicazione, senza alcun lucrarci alcunchè. In questo caso, eventuali fotografie o altro materiale esemplificativo, video, musica o altro, se protetto dai diritti d'autore, o verrà solamente linkato ad altro sito o riprodotto a bassa risoluzione.(secondo quanto prevede la nuova legge sui diritti d'autore). Foto e disegni o sono di produzione propria o sono tratti tra quelli liberamente disponibili in rete. In caso aveste reclami in proposito potete comunicarceli. Agiremo di conseguenza. Chi volesse utilizzare testi, foto o qualsiasi altra cosa tratta dal blog, lo può liberamente fare, con l'unica accortezza di citare la fonte. Griazie della cortese attenzione che ci avete dedicato!
Blog powered by Typepad
Iscritto da 08/2006