« Firenze | Principale | Crisi mutui sub-prime e ripercussioni in USA. Ma i mutui in italia? »

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

alex

Mah, di Grillo e Travaglio mi interessano soprattutto le denunce. Sono giuste? sono sbagliate? Mi pare questo l'importante
Io le condivido all'80%.

Conta il dito che indica la luna o la luna?
Mi sembra strano parlare del dito, comunque...

Credo che c'è una classe politica che ha "sgovernato" l'Italia da moltissimi anni e che ci sia un vero e proprio "regime" che imbavaglia l'informazione, anche questo non da oggi.
Punto.

Per il resto ognuno è libero di fare tutte le analisi sociologiche sui fenomeni Grillo e Travaglio, ma francamente a me non interessano poi motlo visto che non me li sono sposati... e che non pago loro delle tasse come invece le pago ai nostri politicanti

renzo marrucci

"Non sempre la cosa più evidente è la più vera"...Appunto questo volevo dire...Deve valere a senso scelto? Oppure usi questa frase come un valore? Io la uso come valore. In questo senso dico che le scelte personali sono sempre rispettabili se sono sincere e mi limito semplicemente ad alcune osservazioni di carattere generale. Beppe Grillo estende il suo repertorio di battute, come molti comici fanno, nella realtà del paese in cui vivono su problemi che a volte a riderci sopra ci vuole o molto coraggio oppure una bella inconscenza. Su qualche battuta faccio qualche risata anche io ma poi mi rendo conto che non si può solo riderci sopra senza essere in qualche modo cinici o giù di lì. Così si rischia di far trabordare dalla tragedia comica alla realtà una sorta di senso tombale della rassegnazione. Dopo aver molto riso che cosa pensi? Di poter continuare a ridere con le battute di Grillo? Dopo aver sentito le battute di grillo pensi di essere superiore alla realtà da cui estrae i contenuti? Che riderci sopra costi
tuisca una sorta di ridicolizzazione della realtà? Oppure? Io sono molto perplesso e sinceramente mi pare inquietante il fenomeno. Dico inquietante perchè non si comprende che cosa questi fenomeni rappresentino con chiarezza, se una forma di ribellione o una forma di impotenza manifestata... oppure una abile mossa per rifare dello spettacolo nuovo, interessare in fondo è lo scopo...oppure qualche cosa di attraverso tra l'im
potenza e la frustrazione...Sono favorevole alla creatività di un comico ma caricarsi la coscienza è un fatto serio e non un fenomeno da circo o da tragedia moderna ma non posso fare a meno di non pensarci... e ridere sulle nostre disgrazie...non consola e lascia un forte senso di amarezza inconclusa...che non sia una forma di sfogo vittimistico?
In fondo non mi pare neanche molto coraggioso e neanche mi pare una forma di comunicazione vera e... soprattutto, senza speranza. Inquieta e inquietante direi "onirica"
La cosa più evidente che interessa all'uomo deve essere vera...oppure deve essere concreta?
Travaglio anche lui con la sua aria di laico puro ci propone aspetti assai interrogativi sulla sua professione che sembra divenuta nel tempo troppo specializzata su personaggi a senso
unico e troppo fondata su realtà troppo somatizzate. Non sem
bra tanto un giornalista ma una sorta di messia con la verità in tasca su cui scrive i libri di cui probabilmente riscuoterà i proventi...e giustamente! Ma averne fatto una professione di verità mi lascia perplesso...Visto come è la vita...

I commenti per questa nota sono chiusi.

nonuke

L'universo blog

La mia foto

marzo 2014

lun mar mer gio ven sab dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Il lampo

Avvertenze

  • Creative Commons License
    Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
  • Per quanto riguarda la privacy...
    Questo blog non gestisce dati di nessun tipo e non raccoglie ed inserisce vostri dati in nessuna banca dati. Comunque mandare una Email per avere qualsiasi informazione
  • I vostri commenti..
    Devono essere rispettosi delle opinioni altrui e non andare contro la legge nè offendere nessuno. Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti, come ogni tentativo di diffamazione di terze persone. Verranno respinti i commenti che non seguono questi criteri. Ognuno è il solo responsabile di quello che scrive, civilmente e penalmente e scarica da ogni responsabilità il titolare del blog il quale comunque appena possibile eliminerà tutti i commenti giudicati contrari alle normative vigenti. Purtroppo sono stato costretto da ripetuti commenti diffamatori verso terze persone ad attivare la moderazione degli annunci. Avrei preferito non farlo, ma non posso correre il rischio di accorgermi dopo parecchio tempo di un commento a rischio diffamazione. Per il resto si accettano di buon grado opinioni divergenti, anzi opinioni diverse aiutano a capire meglio la realtà che ci circonda. Aspettiamo quindi un vostro contributo anche critico... basta argomentare le critiche e siete ben accetti!! Non spammate prego (ovvero non speditemi una valanga di commenti uguali o quasi) altrimenti i vostri commenti saranno tolti (e non lamentatevi poi....) Bisogna sapere usufruire nella maniera giusta della libertà di espressione!!
  • questo sito non è...
    Un periodico giornalistico o una agenzia di stampa. Neanche un luogo dove si commercia o si fanno operazioni economiche. Talvolta il Blog si interessa a titolo meramente didattico e divulgativo di arte, musica o altre forme artistiche di comunicazione, senza alcun lucrarci alcunchè. In questo caso, eventuali fotografie o altro materiale esemplificativo, video, musica o altro, se protetto dai diritti d'autore, o verrà solamente linkato ad altro sito o riprodotto a bassa risoluzione.(secondo quanto prevede la nuova legge sui diritti d'autore). Foto e disegni o sono di produzione propria o sono tratti tra quelli liberamente disponibili in rete. In caso aveste reclami in proposito potete comunicarceli. Agiremo di conseguenza. Chi volesse utilizzare testi, foto o qualsiasi altra cosa tratta dal blog, lo può liberamente fare, con l'unica accortezza di citare la fonte. Griazie della cortese attenzione che ci avete dedicato!
Blog powered by Typepad
Iscritto da 08/2006